Terreno LuibenIl “Terreno” è l’insieme dei liquidi che permeano il corpo al suo interno. E’ il “mare nostrum” fisiologico, molto simile per composizione all’acqua degli oceani: è salato, ha una sua carica bio-elettrica e, soprattutto, è pieno di vita! Infatti nel Terreno nascono, vivono e interagiscono tutte le cellule e di conseguenza l’intero organismo, con i suoi tessuti, gli organi e le ghiandole. Gli esseri umani e gli animali vivono nel loro Terreno di nascita, e solo in esso possono sopravvivere e riprodursi. Il mare biologico interno si comporta seguendo le regole generali del nostro pianeta, che determinano la sopravvivenza o meno di tutti gli organismi, compresi quella dei nostri invisibili “animaletti” interni, come i batteri e i parassiti. Nel Terreno acquoso si trovano elementi del mondo minerale, vegetale, animale, perfettamente integrati tra loro, che sono la base fisiologica sana della vita. Il Terreno è inoltre la “Matrice”, dal latino “matrix”, madre: la sua composizione genetica rende un individuo diverso all’altro, ne determina l’aspetto, la vitalità, l’adattabilità, il temperamento, la predisposizione a certe malattie. La Matrice dunque si eredita dai familiari come “costituzione” genetica ed è la struttura anatomica e funzionale di ogni individuo.

Terreno LuibenI concetti di Terreno e di Matrice sono noti fin dall’antichità, come nella teoria degli “umori” di Ippocrate, e hanno una grande importanza per la naturopatia e le altre scienze mediche complementari. La medicina ufficiale, sebbene sia diretta discendente di Ippocrate, ha accantonato l’attenzione sui fluidi interni, gli umori, concentrandosi sulla risoluzione dei sintomi e non sulla vera origine della patologia stessa. L’interpretazione della naturopatia invece, individua nella Matrice la causa primaria di tutte le malattie. Quando la base fisiologica interna subisce un’intossicazione, la malattia appare sugli organi e sui sistemi. Il “mare nostrum” nel quale galleggiano e si nutrono le cellule, si può inquinare di veleni provenienti dall’esterno come elementi patogeni, oppure prodotti dalla sua stessa attività interna negativa. E’ dunque lo stato di intossicazione dei fluidi a generare la malattia dei vari “organi-bersaglio”. Per questo motivo il Terreno è considerato il vero garante di una salute perfetta e di una vita longeva.

Terreno LuibenCIO’ CHE NON SI ESPRIME, SI IMPRIME

Le ricerche scientifiche contemporanee di Masaru Emoto e di altri scienziati sulla capacità dell’acqua di assorbire, conservare e trasmettere informazioni, hanno confermato la validità degli impianti accademici della naturopatia, dell’omeopatia e dell’omotossicologia. Il mare fisiologico è il luogo dove scorrono le “informazioni” tra le cellule che lo abitano, e di quelle che provengono dall’ambiente esterno. La salute del Terreno è condizionata da molteplici fattori, come il livello di conflittualità esogena ed endogena, la capacità di sconfiggere gli attacchi patogeni, l’indice costituzionale di adattabilità, l’equilibrio emotivo e psicologico.

Un buon Terreno non lascia spazio alla malattia, è quindi determinante averne cura per garantirne la purezza. La prevenzione e le strategie disintossicanti, il drenaggio in particolare, sono le “terapie” più importanti per mantenere o ripristinare l’omeostasi dell’organismo per intero. Le malattie infatti si manifestano sempre in caso di inquinamento dei fluidi e del conseguente danno cellulare.

Prevenire la tossicosi significa considerare il Terreno come un sistema aperto e connesso con l’esterno.

Terreno Luiben La qualità della nostra vita dipende in sostanza:

da quello che entra in noi, attraverso il respiro e l’alimentazione;

da come metabolizziamo le sostanze introdotte;

da quello che eliminiamo;

da come eliminiamo i prodotti di scarto.

Prevenire significa inoltre non dimenticare che le reazioni chimiche viaggiano alla velocità della luce, e che l’origine delle malattie si cela dietro ad uno squilibrio delle emozioni e ad una possibile conflittualità interiore.

Terreno Luiben Infatti spesso diventiamo:

quello che pensiamo;

quello che dettano i nostri conflitti;

il risultato dei nostri comportamenti;

ciò che mangiamo;

i nostri amori, dolori, angosce;

lo stress, gli affari mondani;

i farmaci e i vaccini;

l’inquinamento dell’aria e dell’acqua.

La naturopatia e le scienze mediche complementari agiscono sul Terreno passando attraverso il sintomo, inteso come indicazione di un malessere profondo, che colpisce l’individuo nella sua completezza di mente, corpo, spirito.

Terreno LuibenLo stato del Terreno migliora anche grazie ad una maggiore consapevolezza di se stessi, e delle Leggi Psico-Biologiche che regolano la vita di tutti gli esseri viventi.

Beatrice Pallotta, naturopata Luiben

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE IN NATUROPATIA E COUNSELING LUIBEN www.naturopatiacounseling.com

tel.340.3977519 info@naturopatiacounseling.com

SONO IN CORSO LE ISCRIZIONI