In questo particolare momento storico, tra le varie complessità e urgenze che la realtà manifesta, emerge con sempre maggiore chiarezza la difficoltà dell’essere genitore.

I disagi dei bambini e dei ragazzi di oggi, riconducibili ad eccesso di frivolezza e carenza di senso, trovano origine nel terreno familiare, oggi arido e povero di sostanze nutritive.genitori

“Il terreno fertile che ogni “seme” ha il diritto di abitare, deve prima di tutto essere abile a raccogliere le giuste energie, a trasformare le sostanze ed eliminare gli eccessi, a racchiudere dentro di sè le Conoscenze attraverso le stagioni della Vita…”

 

Il genitore che non si conosce e non conosce, che non si pone più le giuste domande, che non si ferma ad ascoltarsi e ad ascoltare, sarà una guida inadeguata per colui che attende indicazioni e modelli da seguire.

Lo spostamento nel mondo virtuale, la dipendenza ormai dichiarata da smartphone e play station, sono  il risultato di un’incapacità di bambini e ragazzi di essere a contatto con una realtà disfunzionale, priva di confini, di regole, di ADULTI.

La riflessione e la sfida che questi disagi ci richiedono sono un’ottima occasione.

Il Counseling e la Naturopatia si rivelano importanti supporti alla genitorialità, e alla maturazione di conoscenze e consapevolezze funzionali alla crescita dell’individuo.